Economia coreana +2,6% nel 2017

Posted Pubblicato in Corea del Sud, Economia coreana, Servizi per la Corea

Secondo i dati diffusi oggi dal think tank Korea Development Institute (KDI) migliorano le prospettive di crescita per l’economia sudcoreana che, nel 2017, dovrebbe attestarsi a +2,6%, superando di 0,2 punti le precedenti previsioni di dicembre 2016. I dati sono in linea con quelli del governo sudcoreano, della Banca di Corea e del Fondo Monetario Internazionale. Secondo il report della KDI, a determinare un miglioramento sarebbero l’aumento delle esportazioni e degli investimenti.

Per approfondimenti consiglio la lettura dell’articolo di oggi sul quotidiano economico sudcoreano Mael Business a questo link.

 

La notte del cinema coreano a Roma.

Posted Pubblicato in Cultura coreana, Eventi sulla Corea

L’Istituto Culturale Coreano presenta la prima serata di ‘Notte del Cinema Coreano’ in occasione della ‘Giornata della Cultura’ che si tiene ogni ultimo mercoledì del mese. Il tema di questo primo appuntamento con il Cinema Coreano è il rapporto tra ‘le due Coree’. Le pellicole sono state selezionate con l’intento di offrire un quadro del rapporto tra le due Coree al pubblico italiano in un periodo di tensione tra Corea del Nord e Stati Uniti.

Il film ‘The Front Line’ e’ una forte espressione del regista Jang Hoon sull’insensatezza della guerra e, per essere piu’ precisi, della Guerra di Corea (1950-1953). Una guerra fratricida senza vincitore che ha spezzato in due una nazione separando con una linea famiglie, parenti e persone che parlano la stessa lingua. Questa pellicola, caratterizzata da molte scene di azione, non illustra solo le atrocità della guerra, ma anche aspetti di solidarietà tra i soldati delle due parti in contesa.

JSA: Joint Security Area, del regista Park Chan-Wook, è il film che meglio rappresenta la tragica realtà che caratterizza la penisola coreana, cioè la divisione delle due Coree. In questa pellicola l’autore cerca di rappresentare la situazione che si vive al confine tra i due paesi nella DMZ (Zona demilitarizzata).
JSA: Joint Security Area è il film che ha portato alla notorietà il pluripremiato regista coreano Park Chan-Wook, autore anche di pellicole rivoluzionarie come “Old Boy” e “Lady Vendetta” e del vampire movie “Thirst”, vincitore del Premio della giuria a Cannes nel 2009.

“Two Ethos” mostra al Consolato coreano di Milano.

Posted Pubblicato in Eventi sulla Corea

Alla Galleria del Consolato coreano di Milano si inaugura domani, 13 aprile 2017, la mostra “Two Ethos”, dove verranno presentati abiti e borse Made in Italy realizzati con innovativi tessuti Made in Korea. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l‘Istituto Europeo di Design e la Korea National University of Cultural Heritage, due istituti simbolo del design italiano e della cultura tradizionale coreana. La mostra è stata presentata per la prima volta presso IED Milano durante la Milano Design Week 2017 e continuerà il suo percorso a Como, Firenze e Seoul nei periodi più significativi per ogni città.

Lo scopo principale del progetto ‘Two Ethos’ è dimostrare al mondo occidentale come, con un tocco del design italiano, i metodi tradizionali di una cultura lontana come quella coreana siano perfettamente amalgamabili e adatti a creare oggetti di lusso per il mercato internazionale. Il messaggio che il progetto vuole diffondere è che l’artigianalità non è un simbolo del passato ma rappresenta un punto di forza e l’identità per distinguersi.

Per realizzare questa mostra gli studenti del corso di Fashion design dello IED Firenze e Como hanno lavorato duramente per un intero mese sviluppando delle borse e degli abiti. Tra le tante idee e candidati, sono stati selezionati: per IED Firenze una clutch bag con due versioni diverse dei colori e una giacca da Biker mentre Accademia di Belle Arti ‘Aldo Galli’ – IED Como ha scelto una blusa e una gonna rivisitando il costume tradizionale coreano dal punto di vista italiano. Le due borse e la giacca da biker sono confezionati dai artigiani fiorentini, i due pezzi di Como sono confezionati dalle mani degli studenti guidati dal docente usando solamente tessuti coreani. Tutti i tessuti tradizionali coreani usati per questi oggetti sono forniti da KNUCH, la pelle della borsa e l’organza della giacca sono materiali italiani.

Questi cinque oggetti sono il risultato della fusione tra il metodo tradizionale coreano e il design futuristico italiano.

Durante la mostra i visitatori potranno comprendere l’eccellenza della tradizione tessile coreana e del design italiano e ammirare la bellezza di altri tessuti tradizionali coreani e i diversi metodi di lavorazione.

Dove: Consolato Generale della Repubblica di Corea, Piazza Cavour 3, Milano

Opening: 13 aprile 2017 dalle ore 18,00

Moon, messaggio a Trump: nessun intervento militare senza consenso della Corea del Sud.

Posted Pubblicato in Attualità coreana, Corea del Nord, Corea del Sud, Politica coreana, Relazioni internazionali

Il candidato del Partito Democratico alle prossime elezioni presidenziali sudcoreane del 9 maggio 2017, Moon Jae-in (nella foto), ha toccato oggi un tema di fondamentale importanza per la politica estera e di sicurezza sudcoreana: i rapporti con la Corea del Nord.

In un’intervista rilasciata questa mattina al quotidiano sudcoreano “Korea Herald”, il candidato democratico ha affermato che è sua intenzione parlare direttamente con il leader nordcoreano Kim Jong-un, se eletto. Moon ha sostanzialmente accusato le precedenti amministrazioni conservatrici di aver ridotto la Corea del Sud ad una semplice spettatrice rispetto alla questione nordcoreana.

Moon si è anche dichiarato sicuro di poter gestire la situazione in collaborazione con il Presidente americano Trump, ma si è detto preoccupato per l’approccio unilaterale dimostrato da quest’ultimo nei confronti di Pyongyang, in particolare per quanto riguarda un eventuale intervento militare. Su questo punto, il candidato democratico è stato molto chiaro: nessuna iniziativa militare senza il consenso della Corea del Sud.

Moon ha inoltre confermato l’intenzione di riaprire il distretto industriale di Kaesong, chiuso nel 2016 dall’amministrazione Park a seguito dei reiterati test missilistici e nucleari nordcoreani.

Politica coreana: Ahn Cheol-soo candidato alla Presidenza.

Posted Pubblicato in Politica coreana

Con il 75% dei voti Ahn Cheol-soo si aggiudica le primarie del partito centrista sudcoreano “People’s Party”, e vola dritto verso le elezioni presidenziali del prossimo 9 maggio.

Ahn ha al momento smentito voci circolanti tra i media sudcoreani su una presunta alleanza tra il suo partito, di ispirazione liberale e centrista, con pezzi dell’ormai dissolto partito di centrodestra Saenury (partito dell’ex Presidente Park Geun Hye) al fine di sconfiggere il candidato del Partito Democratico Moon Jae-in.

Attualmente, secondo i sondaggi, il candidato Moon Jae-in è attestato al 30% circa (stabile da mesi), seguito proprio da Ahn Cheol-soo, accreditato al 20% circa ma in forte crescita di consenso. Questi due candidati staccano notevolmente tutti gli altri candidati.

Economia coreana: soffre export auto verso Cina.

Posted Pubblicato in Economia coreana

In calo la vendita delle automobili dei due principali costruttori sudcoreani, Hyundai e Kia, nel mercato cinese, diretta conseguenza di quella che sembra ormai delinearsi come una vera e propria guerra commerciale dichiarata dalla Cina contro la Corea del Sud, a seguito della decisione di quest’ultima di implementare nel paese il sistema antimissilistico americano THAAD.

Il numero di unità esportate in Cina si ferma nel mese di marzo a 72.032, con un pesante calo del 52,2% rispetto all’anno precedente. E’ quanto confermato ieri dai dati diffusi da Kia e Hyundai. Al momento sembrano avantaggiarsi aziende come Volkswagen, anche grazie ai notevoli sconti in atto da parte dei distributori locali cinesi dell’azienda tedesca.

Arte coreana.

Posted Pubblicato in Arte coreana, Cultura coreana

Courtesy The National Museum of Korea.

Un’opera del celebre pittore coreano Kim Hong-do (1745-1816), periodo dinastia Joseon, scene di vita quotidiana. Attualmente conservato presso il National Museum of Korea di Seoul, rappresenta il “tesoro nazionale” n. 527.

Clicca sull’immagine per visualizzare in alta risoluzione.